presentazione interventi materiale informazioni newsletter link
         
Il Cammino delle Dolomiti su You tube

Sul Cammino delle Dolomiti
Esci 2015, le iscrizioni sono aperte

Da lunedì 6 luglio saranno aperte le iscrizioni agli Esercizi Spirituali Comunitari Itineranti (ESCI) 2015 sul Cammino delle Dolomiti. ESCI: un invito a partire e mettersi in cammino assieme fra le montagne, per riflettere su se stessi e meditare sui temi della salvaguardia del creato affrontati da papa Francesco nella recente enciclica «Laudato si’ » sulla cura della casa comune.

«Contadini del cuore, custodi del Creato» è infatti il tema scelto per le meditazioni guidate da don Luis Canal.

Quest’anno c’è una novità: il ritrovo dei pellegrini è fissato per giovedì 20 agosto alle 19, presso il Santuario dei Santi Vittore e Corona, punto di inizio e termine del Cammino delle Dolomiti.
>Venerdì 21, nel primo giorno di cammino, i pellegrini percorreranno interamente la tappa n.1 del Cammino delle Dolomiti, passando per Feltre, trascorrendo la notte a Facen di Pedavena, presso la Comunità di Villa S. Francesco.

Sabato 22 agosto il cammino proseguirà lungo la tappa n.2, partendo da Facen, passando per il Santuario di S. Susanna (923 m), fino in cima al monte Avena, dove si pranzerà a malga Campet (1454 m). Nel pomeriggio ci sarà tempo per meditare presso la Croce d’Avena (1439 m), scendendo quindi a Faller di Sovramonte (777 m), dove è previsto il pernottamento nell’albergo diffuso.

Domenica 23, partendo da Faller si raggiungerà prima Servo di Sovramonte, per la celebrazione della S. Messa e quindi Sorriva di Sovramonte, dove sono previsti il pranzo e i saluti finali, dopo la visita alla chiesa di S. Giorgio. Nel primo pomeriggio rientro in corriera a Feltre e anzù, al Santuario dei Santi Vittore e Corona.

La scheda di iscrizione, con maggiori dettagli e ulteriori informazioni, è disponibile su richiesta all’Agenzia Plavis (plavis@diocesi.it), cui ci si può rivolgere per aderire all’iniziativa. La quota d’iscrizione è di 120 euro e le iscrizioni rimarranno aperte fino al 14 agosto o fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti, previsto in 50 persone.



Volete vedere le foto delle precedenti edizioni degli Esci sul Cammino delle Dolomiti? Foto che raccontano la fatica, i paesaggi, l’amicizia, la fede dei partecipanti agli Esercizi Spirituali Itineranti sul Cammino delle Dolomiti, che dall’edizione 2014 hanno cambiato nome e sono diventati ESCI, cioè Esercizi Spitituali Comunitari Itineranti.

Le foto sono disponibili su Flickr, cliccando su questo link. Sono visibili in sequenza oppure per Album, organizzati annata per annata (dal 2008 a oggi).

Martedì 25 giugno 2013
ESI 2013, NEL 50° DEL VAJONT. LE ISCRIZIONI SONO APERTE

Sono aperte le iscrizioni agli Esercizi spirituali itineranti 2013 sul Cammino delle Dolomiti. Quest’anno i pellegrini partiranno da Belluno venerdì 23 agosto per arrivare alla diga del Vajont domenica 25. Il luogo di arrivo, importante per la memoria collettiva bellunese, è stato scelto perché quest’anno ricorre il cinquantenario della catastrofe del Vajont: nella notte del 9 ottobre 1963 una enorme frana si staccò dal monte Toc e cadde dentro il bacino artificiale provocando un’onda che spazzò via Longarone e altri centri minori, causando la morte di circa duemila persone.
Il primo giorno i pellegrini saliranno dalla Cattedrale fino al Santuario di Maria Immacolata del Nevegàl, percorrendo a ritroso la tappa 28 del Cammino delle Dolomiti. Si sposteranno poi in direzione di Ponte nelle Alpi, trascorrendo la notte a Cugnan.
Il secondo giorno il cammino sarà più lungo. I pellegrini costeggeranno il Piave toccando Soverzene e Codissago, passando vicino a Longarone. Alla fine della tappa è prevista la salita fino al paese di Casso, a quota mille, salendo lungo l’antico Troi de Sant’Antonio, quello che gli abitanti del piccolo paese da sempre usarono per scendere a Longarone. Il panorama è notevole, si domina la valle del Piave e, ormai vicini a Casso, nella zona del cimitero si vede giù in basso la diga. Arrivati a Casso, paese dall’architettura molto caratteristica con le case e i tetti in pietra, guardando verso sud il paesaggio è dominato dalla parete scoscesa e liscia della frana: la ferita è ancora lì, aperta, e dà la misura del disastro di quella notte. Quando avvenne il disastro alcune pietre furono sbalzate verso l’alto fino a colpire le case meridionali di Casso, provocando alcuni morti. Un grande masso cadde sul tetto della chiesa e ora è usato come leggio, vicino all’altare.
Il terzo giorno il gruppo scenderà da Casso verso la diga, dove sarà possibile effettuare una visita guidata percorrendo il margine superiore della struttura. Al termine della mattinata, la Messa nella chiesetta eretta di fianco alla diga per ricordare la disgrazia. Al termine dell’esperienza, i pellegrini scenderanno a Codissago fare visita al museo degli zattieri e poi pranzare.

La scheda di iscrizione, con maggiori dettagli e ulteriori informazioni, è disponibile su richiesta all’Agenzia Plavis (plavis@diocesi.it), cui ci si può rivolgere per aderire all’iniziativa. La quota d’iscrizione è di 100 euro e le iscrizioni rimarranno aperte fino al 9 agosto o fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti, previsto in 50 persone.

Giovedì 19 luglio 2012
ESI 2012, SI PARTE!

Tutto è pronto per la quinta edizione degli Esercizi Spirituali Itineranti lungo il Cammino delle Dolomiti, che quest’anno si svolgeranno da venerdì 24 a domenica 26 agosto, con partenza da Agordo e arrivo a Canale d’Agordo.

Il tema scelto per le meditazioni lungo il cammino è “L’umile signore del Creato”, in ricordo di Papa Luciani. I pellegrini raggiungeranno a piedi il suo paese natale, il giorno del 34° anniversario dell’elezione al soglio pontificio, nell’anno in cui si celebra il centenario della nascita, percorrendo tutta la Valle di San Lucano e la Valle di Gares. Il ritrovo per la partenza avverrà nella chiesa arcidiaconale di Agordo, verso le ore 9 di venerdì 24 agosto; qui l’arcidiacono, monsignor Giorgio Lise, che aveva seguito da vicino la fase diocesana del processo di beatificazione, presenterà ai partecipanti la figura di Albino Luciani e, in particolare, la sua “Humilitas”.

Dopo alcune brevi soste presso la chiesa di S.Vincenzo a Parech, a S.Cipriano di Taibon, il pranzo del primo giorno di cammino è previsto in valle di S.Lucano, grazie alla collaborazione della Pro Loco e del Comune di Taibon, e, in particolare, del sindaco Loretta Ben e del parroco, don Mario Zanon. Si proseguirà quindi la salita, con una pausa di meditazione personale programmata alle cascate dell’Inferno, in località Pont. La novità di quest’anno è il pernottamento all’aperto della prima sera, che avverrà, dopo la cena e un fuoco di bivacco, nei pressi di Casera La Stua, in Valle di San Lucano, ricordando don Francesco Cassol e lo stile del goum, esperienza di cammino spirituale sobrio ed essenziale.

La mattina di sabato 25 agosto si riprenderà la salita, fino a raggiungere Casera Campigat per poi ridiscendere fino al rifugio Capanna Cima Comelle per il pranzo; nel pomeriggio si riprenderà in cammino lungo la Valle di Gares, fino a raggiungere Canale d’Agordo, dove i pellegrini saranno accolti dall’arciprete don Mariano Baldovin e del sindaco Rinaldo De Rocco.

Per motivi logistici, la cena e il pernottamento avverranno presso il Convitto dell’Istituto Alberghiero di Falcade, dopo un breve spostamento in pulmino.

La mattina di domenica 26 agosto i pellegrini partiranno a piedi da Falcade per raggiungere Canale d’Agordo, percorrendo la strada carrareccia in cui è collocata la Via Crucis dedicata a Papa Luciani, in tempo per giungere alla celebrazione della S.Messa delle ore 10.30, nella chiesa parrocchiale, presieduta dal Vescovo Giuseppe Andrich, che anche quest’anno arricchirà il percorso dei pellegrini con la sua presenza. La visita al Museo dedicato a Papa Luciani, prima del pranzo e dei saluti conclusivi, permetterà di approfondire ulteriormente la conoscenza di Albino Luciani.

La scheda di iscrizione, con maggiori dettagli e ulteriori informazioni, è disponibile su richiesta all’Agenzia Plavis (plavis@diocesi.it), cui ci si può rivolgere per aderire all’iniziativa. La quota d’iscrizione è di 80 euro e le iscrizioni rimarranno aperte fino al 10 agosto o fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti, previsto in 50 persone.

Casera I Ronch - Bivacco don Francesco Cassol

Domenica 17 giugno 2012
CASERA I RONCH INTITOLATA A DON FRANCESCO CASSOL

Domenica 17 giugno duecento persone hanno raggiunto i 1324 metri di quota di Casera I Ronch, nel territorio del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, versante nord del Monte Serva di fronte a Schiara e Pelf. Su proposta congiunta degli Scout Masci, Agesci, Fse la casera è stata intitolata a don Francesco Cassol. L’edificio è di proprietà del Comune di Belluno, l’auspicio è che la sua gestione venga affidata al Cai Sezione di Belluno; all’interno il Cai ha lasciato un «libro del rifugio» dove chi arriva potrà lasciare sue eventuali riflessioni, mentre la famiglia ha voluto che restasse a disposizione una copia de «La traccia di don Francesco», il libretto che contiene una cinquantina di suoi scritti. Don Francesco Cassol, assistente spirituale del Cammino delle Dolomiti, ucciso in Puglia nell’agosto 2010 mentre faceva un’esperienza di cammino in povertà e preghiera, era stato scout e assistente delle associazioni scout operanti in provincia di Belluno. Nel corso della cerimonia di inaugurazione, culminata nella Messa, sono state portate diverse testimonianze su don Francesco e la sua passione per la montagna, il cammino e la strada come metafora. Tra gli interventi, toccante quello di Nicoletta, una “goumier” che la notte dell’uccisione di don Francesco dormiva vicino a lui con gli altri compagni, in un sacco a pelo sulla nuda terra nelle Murge di Altamura.

Leggi la lettera a don Francesco scritta da Nicoletta Ranghetti, lanciatrice del goum:     clicca qui

Giovanni Paolo I

lunedì 27 febbraio 2012
«ESI 2012»: GLI ESERCIZI SPIRITUALI ITINERANTI
SUL CAMMINO DELLE DOLOMITI DAL 24 AL 26 AGOSTO 2012

La quinta edizione degli Esercizi Spirituali Itineranti sul Cammino delle Dolomiti si svolgerà da venerdì 24 a domenica 26 agosto 2012, sul percorso delle tappe n. 8 e 9, con partenza da Agordo e arrivo a Canale d’Agordo. Il tema di riflessione sarà centrato quest’anno sulla figura di Albino Luciani, nato a Canale d’Agordo il 17 ottobre 1912 e divenuto papa il 26 agosto 1978. Il programma dettagliato di questa esperienza, che intende ricordare il centenario della nascita di papa Giovanni Paolo I e l’anniversario dell’elezione al soglio pontificio, sarà divulgato verso la metà di luglio 2012, assieme alla scheda d’iscrizione.

venerdì 26 agosto 2011
ESERCIZI SPIRITUALI ITINERANTI SUL «CAMMINO DELLE DOLOMITI»
19-21 AGOSTO 2011: LA CRONACA E LE FOTO

Si sono svolti positivamente gli Esercizi Spirituali Itineranti 2011 sul Cammino delle Dolomiti, da Pieve di Cadore a Longarone, in ricordo di don Francesco Cassol.

A cura di Francesco Laveder e Lina Zanin la cronaca di tre giornate intense e ricche. Leggi: clicca qui

giovedì 7 luglio 2011
ESERCIZI SPIRITUALI ITINERANTI SUL «CAMMINO DELLE DOLOMITI»
QUARTA EDIZIONE DAL 19 AL 21 AGOSTO 2011

E' definito il programma degli Esercizi spirituali itineranti 2011. Quest'anno l'esperienza di cammino e meditazione si svolgerà venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 agosto da Pieve di Cadore a Longarone, ovvero sulle tappe 24 e 25 del Cammino delle Dolomiti.

La quarta edizione degli Esercizi spirituali itineranti sul Cammino delle Dolomiti è dedicata alla memoria di don Francesco Cassol, coordinatore del Cammino delle Dolomiti, parroco di Longarone, ucciso in Puglia il 22 agosto 2010 con una fucilata, mentre dormiva in un sacco a pelo, per terra. Era alla guida del «goum», esperienza di cammino e preghiera, in povertà assoluta. In quello stesso giorno i partecipanti alla terza edizione degli Esercizi spirituali itineranti sul Cammino delle Dolomiti stavano concludendo la loro esperienza con la salita al Santuario dei santi Vittore e Corona a Feltre.

Le iscrizioni per la quarta edizione degli Esercizi spirituali itineranti sul «Cammino delle Dolomiti» sono possibili da lunedì 11 luglio rivolgendosi all’agenzia «Plavis viaggi» in piazza Piloni 7, a Belluno, telefono 0437 940450, email plavis@diocesi.it

Il modulo di iscrizione può essere richiesto via email all'agenzia «Plavis viaggi» o scaricato da questo sito. Deve essere compilato e inviato entro il 29 luglio a:

Agenzia «Plavis Viaggi», piazza Piloni 7, 32100 Belluno oppure via fax al numero: 0437 212666

clicca qui per scaricare il MODULO DI ISCRIZIONE (.doc)

clicca qui per scaricare il MODULO DI ISCRIZIONE (.pdf)

Don Francesco Cassol

venerdì 8 luglio 2011
IN RICORDO DI DON FRANCESCO

La nuova edizione della guida del Cammino delle Dolomiti, pubblicata in questi giorni, è dedicata a don Francesco Cassol, ucciso in Puglia il 22 agosto 2010.

Nato a Belluno nel 1958 e formatosi negli Scout, Francesco fu ordinato sacerdote il 16 aprile 1983. E' stato assistente degli Scout, dell'Azione Cattolica e degli Universitari. Nel 1993 è diventato direttore del Centro Papa Luciani, poi vicario episcopale per la pastorale.

Negli anni 2005-2006, come segretario del Sinodo diocesano di Belluno-Feltre, ha collaborato alla nascita del progetto del Cammino delle Dolomiti. Responsabile della Comunità terapeutica Fraternità di Landris di Sedico e arciprete di Longarone, il 2 marzo 2010 è stato nominato coordinatore del Cammino delle Dolomiti per gli aspetti legati alla spiritualità.

Nell'agosto di quell'anno si reca in Puglia per guidare per una settimana - come tante altre volte - il Goum, un'esperienza di povertà, cammino e preghiera. Nella notte del 22 agosto 2010 viene ucciso con una fucilata mentre dorme in un sacco a pelo, per terra, all'aperto, vicino agli altri "goumier".

Desideriamo ricordare don Francesco con questo testo, scritto da lui per la rivista dei "goumier". Si intitola:

NOMADI CON OCCHI VERSO IL CIELO

La guida del Cammino delle Dolomiti

venerdì 8 luglio 2011
LA TERZA EDIZIONE DELLA GUIDA

E’ stata presentata martedì 5 luglio in Provincia di Belluno la terza edizione della guida del Cammino delle Dolomiti, duecento pagine con numerosissime foto a colori, piantine, grafici altimetrici, notizie storiche e naturalistiche.

Il volume, in vendita a 7 euro in tutti gli Uffici informazioni Iat, nelle librerie e sul sito internet della Provincia di Belluno, illustra passo passo il percorso delle 30 tappe del Cammino delle Dolomiti, fornendo consigli pratici per non perdere la strada e per affrontare l’impresa nel migliore dei modi (anche con l’attrezzatura adeguata).

La nuova edizione della guida tiene conto delle piccole modifiche locali che l’itinerario ha subito in questi anni e si presenta aggiornata rispetto agli eventi di questi ultimi anni e mesi: la nomina delle Dolomiti come Patrimonio Unesco, il premio ricevuto dal Cammino delle Dolomiti a Evian da parte della Conferenza delle Alpi, la beatificazione di Giovanni Paolo II e la presenza a Lorenzago di Benedetto XVI.

Spiccano i nuovi colori della guida, giallo-rosso: come le bande di vernice con cui i volontari hanno segnato l’itinerario in tutta la sua parte bassa (da Longarone al Feltrino).

sabato 12 giugno 2010
TERZA EDIZIONE DAL 20 AL 22 AGOSTO PER GLI ESERCIZI SPIRITUALI ITINERANTI SUL «CAMMINO DELLE DOLOMITI»

Aperte le iscrizioni per la terza edizione degli Esercizi spirituali itineranti sul «Cammino delle Dolomiti», che inizieranno venerdì 20 agosto al Centro «Papa Luciani» di Santa Giustina. I pellegrini che vorranno iscriversi all’agenzia «Plavis viaggi» (in piazza Piloni, 7 a Belluno – telefono 0437 940450) percorreranno (a ritroso) la tappa 5 del Cammino, che congiunge il Centro di spiritualità di Col Cumano con la frazione di Arson, toccando Villa di Pria, Boschi di Villa, Cesiomaggiore, Cullogne, Toschian, Bordugo, Montagne. Il giorno successivo si percorrerà il tragitto da Arson a Feltre via Lasen, Grum, Umin, Cart, Vellai, Zermen e Feltre – san Paolo. Infine, la giornata conclusiva vedrà i partecipanti sui passi del tradizionale pellegrinaggio da Feltre alla basilica-santuario dei santi Vittore e Corona, dove l’esperienza si concluderà con la Santa Messa delle 12 di domenica 22 agosto. Tra le tappe salienti dei tre giorni di pellegrinaggio a piedi il Duomo di Feltre, il Museo diocesano di arte sacra, l’istituto «Carenzoni» e la Comunità «Arcobaleno» di Vellai.

Gli Esercizi spirituali itineranti sono stati organizzati per la parte logistica da una équipe di volontari coordinati dal prof. Cesare Lasen, direttore dell’Ufficio diocesano per la cultura e gli stili di vita in montagna; una équipe che annovera componenti dell’Ana, del Cai, del Masci (Movimento adulti scout cattolici italiani) e di altre associazioni a dimensione più locale. Va infatti notato che questa proposta, così come tutta la genesi e lo sviluppo del «Cammino delle Dolomiti», è fortemente caratterizzata dall’impegno di volontari, sia di matrice ecclesiale che sociale.

BIT 2010

mercoledì 10 febbraio 2010
IL CAMMINO DELLE DOLOMITI NUOVAMENTE PROTAGONISTA

  Si è svolta oggi, presso la sede dell’amministrazione provinciale, la conferenza stampa di presentazione delle attività in programma per l’edizione 2010 della Borsa Internazionale del Turismo, che si svolgerà a Milano dal 18 al 21 febbraio prossimi.clicca qui

L'intero anello in solitaria

martedì 26 gennaio 2010
CAMMINO DELLE DOLOMITI
AL FESTIVAL DI ROMA

  Dal 14 al 17 gennaio si è svolto a Roma, presso l’ente fiera, la seconda edizione di Josp, Festival Internazionale degli Itinerari dello Spirito. La manifestazione è ideata dall’Opera Romana Pellegrinaggi e si rivolge sia agli operatori del settore che al pubblico in generale, promuovendo l’esperienza dei viaggi di fede per valorizzare l’incontro tra i popoli, i territori e le tradizioni religiosoculturali.clicca qui

Esercizi spirituali 2009

martedì 10 novembre 2009
IL FOTOLIBRO DEGLI ESERCIZI SPIRITUALI ITINERANTI 2009

  Finalmente on line il fotolibro degli Esercizi spirituali itineranti. Sfogliandolo potrete rivivere momenti di fede, spiritualità, pace e armonia... buon Cammino!!!

clicca qui

L'intero anello in solitaria

lunedì 24 agosto 2009
L'INTERO ANELLO IN SOLITARIA

       Piercarlo Albano, torinese di 42 anni, ha iniziato in solitaria il percorso completo del «Cammino delle Dolomiti».
     Nella fotografia è ritratto sulla tappa 24 (da Facen a Croce d’Aune). Albano prevede di concludere l’anello il 28 agosto, quando tornerà a casa. È un pellegrino e trekker esperto, che conosce bene il Cammino di Santiago (percorso 2 volte, di cui una in bici), e itinerari di altre terre.

I solchi creati per far passare i carri romani

giovedì 21 maggio 2009
SISTEMATA LA TAPPA 25
PERAROLO-LONGARONE

       Milo Mazzucco e Mauro Olivotto di Ospitale di Cadore hanno sistemato in questi giorni la tappa 25 Perarolo-Longarone. L’itinerario, in una zona poco nota delle Dolomiti, si rivela di grandissimo interesse storico e archeologico, dato che il Cammino qui coincide con il percorso dell’antica strada romana, probabilmente la Via Claudia Augusta Altinate. Lo stesso Mazzucco ha scoperto nel bosco lunghi tratti dell’arteria, contrassegnati dai “carriaggi”: sono solchi paralleli incisi nella roccia per agevolare il passaggio dei carri romani.

martedì 19 maggio 2009
GLI ALUNNI DI MUSSOI,
PICCOLI SCRITTORI
SUL CAMMINO DELLE DOLOMITI

       Mercoledì 27 maggio alle ore 18 nella sala teatro del Centro Diocesano Giovanni XXIII gli alunni ed i maestri della Scuola Primaria di Mussoi presentano il libro “IL CAMMINO DELLE DOLOMITI” edizioni Kellermann.clicca qui

lunedì 27 aprile 2009
CONFERENZA
"ITINERARIO TRA STORIA, AMBIENTE E FEDE"

       Il Circolo Culturale Bellunese, con la Provincia e il Comune di Belluno, propone un incontro pubblico di presentazione del Cammino delle Dolomiti, «itinerario tra storia, ambiente e fede». L’appuntamento è per martedì 28 aprile alle 18, a Belluno in sala Bianchi. Sono previsti gli interventi di Luisa Coin, presidente del Circolo Culturale Bellunese, Luigi Guglielmi coordinatore diocesano del Cammino e Sergio Reolon presidente della provincia di Belluno.

Sergio Reolon ritira il primo premio sul turismo sostenibile promosso dalla Convenzione delle Alpi. Ha dichiarato: «Mi piacerebbe che su questi sentieri camminasse insieme la comunità delle Alpi e riflettesse nella ricerca di strade originali per lo sviluppo dei nostri territori»giovedì 12 marzo 2009
IL “CAMMINO DELLE DOLOMITI”
PREMIATO IN FRANCIA DALL’EUROPA

       Va al Bellunese la prima edizione del premio sul turismo sostenibile della Convenzione delle Alpi. Il riconoscimento è stato consegnato mercoledì 11 sera a Evian, in Francia, dal sottosegretario francese alle politiche del territorio, Hubert Falco e dal sottosegretario italiano all’Ambiente, Roberto Menia al presidente della Provincia di Belluno, Sergio Reolon, per il progetto “Il Camino delle Dolomiti”. Il Cammino è stato considerato dalla Convenzione delle Alpi il miglior progetto italiano sotto il profilo della sostenibilità ambientale.

clicca qui

Il Cammino delle Dolomiti premiato dall'Europamartedì 3 marzo 2009
IL CAMMINO DELLE DOLOMITI RICEVERA' IL PREMIO IN FRANCIA

     E’ il Cammino delle Dolomiti il progetto turistico italiano premiato dalla Convenzione delle Alpi. Il prestigioso riconoscimento sarà assegnato mercoledì 11 marzo a Evian, in Francia (sul lato meridionale del lago di Ginevra), nel corso della decima Conferenza delle Alpi, che è l’organo decisionale della Convenzione delle Alpi. Le riunioni della Conferenza delle Alpi si tengono ogni due anni e convocano tutti i Ministri degli otto Stati delle Alpi. La presidenza della Convenzione attualmente è affidata alla Francia, per questo la prossima Conferenza si terrà in quello Stato.

clicca qui

Il Cammino delle Dolomiti premiato dall'Europavenerdì 20 febbraio 2009
L'EUROPA PREMIA IL CAMMINO

     Riceverà il premio della Conferenza delle Alpi come miglior «prodotto turistico innovativo» in Italia. I dettagli del riconoscimento attribuito al percorso ideato dalla Diocesi di Belluno-Feltre per il Sinodo verranno comunicati venerdì 20 febbraio a Milano, nel corso della Bit (Borsa italiana del turismo) che è il più grande appuntamento nazionale (e fra i più importanti a livello internazionale) per quanto riguarda il turismo. Per ora si sa che il premio viene assegnato da una commissione di cui fanno parte un rappresentante di ogni Paese delle Alpi e un rappresentante dell’Unione Europea. La presidenza della Commissione quest’anno è francese.

Vai al sito del BITmartedì 17 febbraio 2009
IL CAMMINO DELLE DOLOMITI PRESENTE AL BIT DI FIERAMILANO
    Evento assai importante il BIT 2009. Il Cammino delle Dolomiti sarà presente per promuovere a livello internazionale questo progetto diventato realtà e che sta già dando i primi frutti. Maggiori informazioni sul Bit visitando il sito www.bit.fieramilanoexpocts.it

Lunedì 16 febbraio 2009
ESERCIZI SPIRITUALI ITINERANTI 2009

    Sarà ripetuta nel 2009 la positiva esperienza degli "Esercizi spirituali itineranti" sul Cammino delle Dolomiti.
    Organizzati per la prima volta lo scorso anno dalla Diocesi di Belluno-Feltre sul tratto Sappada-Lorenzago di Cadore, gli Esercizi saranno riproposti con la stessa formula nella prossima estate: tre giorni di cammino percorrendo altrettante tappe del Cammino delle Dolomiti, con lo scopo esplicito della meditazione religiosa favorita dall'esperienza dell'immersione totale nello splendore del Creato. Molti chilometri a piedi, dislivello considerevole, nessuna difficoltà tecnica: e in cambio paesaggi bellissimi, l'incontro con i segni della fede diffusi sul territorio (chiese, cappelle, capitelli, crocifissi in legno), tanto silenzio e, soprattutto, l'occasione di "ritrovarsi", di meditare, di condividere.     Come lo scorso anno, l'esperienza è rivolta a tutti, anche a chi è "in cerca della fede" e a chi, semplicemente, desidera trovare il tempo per ascolare il proprio cuore.
    Le tappe scelte quest'anno condurranno i viandanti da Alleghe, splendido villaggio sul lago ai piedi del monte Civetta, fino a Cortina d'Ampezzo, passando per il passo Falzarego. Località famosissime, che però saranno toccate percorrendo sentieri solitari e antichi, attraversando villaggi lontani dal traffico e dal turismo di massa, incontrando le Dolomiti "vere" e la gente che le vive...
leggi la news completa

Estate 2008
ESERCIZI SPIRITUALI ITINERANTI 2008

    In cammino per levare gli occhi al cielo, attraverso la fatica, la condivisione, la contemplazione del creato.
Domenica 31 agosto si è chiusa a Lorenzago di Cadore la prima esperienza degli “Esercizi spirituali itineranti”, proposti dal Vescovo. Una quarantina i partecipanti, guidati da don Rinaldo Ottone, coordinatore degli Uffici pastorali nell’ambito del dialogo. Sono partiti venerdì 29 da Sappada e a piedi hanno percorso tre tappe del “Cammino delle Dolomiti”. In tutto più di trenta chilometri di sentiero, superando oltre tremila metri di dislivello, per circa venti ore effettive di marcia nello splendido paesaggio delle nostre montagne.
    Il bel tempo ha dato una grossa mano, in un’estate un po’ bizzosa. Sui volti la soddisfazione per essere giunti alla meta senza problemi e con tante cose da raccontare. Un nuovo legame unisce ora persone provenienti da tutte le parti della diocesi (e anche da fuori), di età ed esperienze diverse. Per questo il saluto è stato un arrivederci: intanto per ritrovarsi a mangiare insieme la pizza, e poi, l’anno prossimo, per ripetere l’esperienza degli esercizi spirituali itineranti sul Cammino delle Dolomiti.

Potete scaricare il file pdf dedicato agli esercizi spirituali itineranti cliccando qui

info volontari
© camminodelledolomiti.it
San Vittore - Facen Trichiana - San Vittore Facen - Cima Loreto Cima Loreto - Croce d'Aune Croce d'Aune - Arson Arson - Col Cumano Col Cumano - Sospirolo Sospirolo - Val Imperina Val Imperina - Col di Prà Col di Prà - Canale d'Agordo Canale d'Agordo - Alleghe Alleghe - Livinallongo Perarolo - Longarone Longarone - Farra d'Alpago Farra d'Alpago - Nevegal Nevegal - Belluno Belluno - Trichiana Livinallongo - Passo Falzarego Passo Falzarego - Fiames Fiames - San Forcia San Forcia - Misurina Misurina - Auronzo Auronzo - Candide Candide - Val Visdende Val Visdende - Sappada Sappada - Cima Campigotto Cima Campiogotto - Vigo di Cadore Vigo di Cadore - Lorenzago Lorenzago - Pieve di Cadore Pieve di Cadore - Perarolo contact webmaster
Il portale della Diocesi di Belluno-Feltre Il portale della Provincia di Belluno Masci