Cultura

pagina in allestimento

L’itinerario del Cammino delle Dolomiti è stato scelto per valorizzare i luoghi più significativi del territorio, in modo da consentire a chi lo percorre di venire a contatto con i vari aspetti che caratterizzano l’identità culturale di chi è vissuto nella montagna bellunese, dalla preistoria fino ai nostri giorni.

La cultura legata agli aspetti naturalistici: conoscenze di erbe, piante, funghi e frutti di bosco, animali e uccelli, sentieri e pericoli della montagna.

La scoperta delle varie espressioni artistiche e di religiosità popolare, sparse in tutto il territorio.

La cultura materiale legata specificamente al vivere in montagna: pascolo e alpeggio, fienagione, sfruttamento del bosco, delle acque e delle risorse del sottosuolo, attività artigianali, caccia, lavorazione del latte, ecc.

La varietà dei musei presenti nel territorio rispecchia questa ricchezza culturale, che si manifesta anche nei canti, danze, filastrocche, racconti e leggende, tipici della terra dolomitica.

L’esperienza diretta di chi ha percorso tutto il Cammino delle Dolomiti conferma che il modo migliore per conoscere questi diversi aspetti culturali è quello di avere delle guide locali che, animate dall’amore per la propria terra, riescano a far conoscere e apprezzare più a fondo la specificità del loro territorio. Per non perdere questa possibilità, prima di partire è sempre opportuno qualche contatto preventivo.