Feltrino

Tappa 4

Da Croce d’Aune ad Arsòn

altimetria tappa4

Descrizione del percorso

Dalla piazza di Croce d’Aune, dove si trova l’ufficio informazioni del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi (PNDB), si imbocca una strada in salita, seguendo la tabella del sentiero “Chiesette pedemontane” e, passando vicino alla chiesetta degli alpini, si giunge in breve alla località Cimamonte, dove nei pressi di un capitello (santi Vittore e Corona) e di una fontana, si incontra un trivio: qui si prende la mulattiera a destra (tabella) che decorre pianeggiante fino alle stalle Norcenadego; dopo averle superate, si giunge in breve a un bivio, dove si imbocca il sentiero a destra, che scende sul versante destro della valle di Lamen, incrociando i ruderi delle stalle Camogne e case Maragno.

Giunti al torrente Colmeda, si trova un’area attrezzata per pic-nic (tabella del PNDB “Valle di Lamen”), nei pressi della quale si può osservare una “calchèra” ben conservata, che in passato serviva a produrre la calce; oltrepassato il torrente, si prosegue per strada sterrata sulla sinistra idrografica della valle, passando vicino a un agriturismo e quindi a un capitello dedicato a Sant'Antonio; si imbocca la seconda strada sterrata a sinistra dopo il capitello (segnavia PNDB), giungendo in breve a vedere il panorama su Lamen; nei pressi di una curva e di una fontana con lavatoio (tabella), si prende un sentiero che porta a costeggiare un muretto a secco, sboccando su strada asfaltata (via Marzane) che si segue (tabella), scendendo a destra verso il centro di Lamen; giunti in vista della chiesa di San Bartolomeo (si trova qui), nei pressi di un bivio segnato da un crocifisso in legno, ci si avvia a sinistra lungo una strada sterrata (via Firei) che inizialmente corre tra prati e campi coltivati, attraversando poi un bosco in cui si possono ammirare alcuni esemplari di castagni monumentali e giungendo quindi ad alcuni casolari in località Costa Solana; qui si svolta quindi a destra in leggera discesa.

Da Case Biasetto si segue il tragitto del sentiero “Chiesette pedemontane”, incrociando un crocifisso in legno e giungendo in vista dell’abitato di Vignui dove, curvando a sinistra, si giunge all’imbocco della valle di San Martino, che si risale per strada sterrata fino alla chiesa di San Martino.

Dalla chiesa di San Martino si prosegue sulla mulattiera che risale la valle fino al guado del torrente Stien; proseguendo per sentiero in lieve salita sull’altra sponda del torrente e superando alcune casere e casolari si giunge a una strada sterrata che, passando per le vie della frazione, porta in breve alla piazza e alla chiesa di San Nicola di Lasen.

Qui si sale fino alla vecchia latteria e poco oltre, vicino a un lavatoio e a una fontana, si imbocca la strada asfaltata (via Antrepère) che in circa mezz’ora porta in località Mutten (è possibile giungere a Mutten in minor tempo tagliando per un sentiero non segnalato, che inizia dopo una curva e segue il canale dell’Enel), nei pressi di un agriturismo; da Mutten, in breve, per strada asfaltata, si scende ad Arson, località che ospita un centro astronomico e sede finale di tappa.

<< TAPPA PRECEDENTE - TAPPA SUCCESSIVA >>
1  8  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30

Digressione "A"

La Digressione "A" consente di percorrere ad anello le prime 4 tappe del Cammino delle Dolomiti. Inizia da Lasén, passa per Grum, Umin e Villabruna, si dirige verso Vellai e la Cooperativa Arcobaleno, sede del Museo dei sogni, raggiunge Villapaiera e, da qui, ritorna al Santuario dei Santi Vittore e Corona, sede di partenza della tappa 1, inizio del Cammino delle Dolomiti.

La Tappa 4

In sintesi

Il percorso si sviluppa quasi interamente su comodi sentieri e carrarecce con ampi tratti in costa o pianeggianti; i tratti di strada asfaltata, sempre su stradine secondarie, sono brevi.
Il dislivello maggiore viene compiuto in discesa, dal passo Croce d’Aune alla Valle di Lamen, e la salita è limitata al breve tratto dopo Lasen.

Partenza Passo Croce d’Aune (1015 m) • Arrivo Arson (530 m) • Tempo di percorrenza Poco meno di 6 ore a piedi • Dislivello Circa 600 m, prevalentemente in discesa • Segnaletica Tabelle del sentiero tematico “Chiesette pedemontane”, segnavia violagiallo- viola del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi • Difficoltà Tappa di media lunghezza, ma senza significativi dislivelli in salita • Periodo consigliato Marzo-novembre; soprattutto autunno • Soste consigliate Chiesa di S.Martino in Valle • Cartografia Tabacco 1:75.000 “La provincia di Belluno con il Cammino delle Dolomiti” | Tabacco 1:25.000 Foglio 023 “Alpi Feltrine-Le Vette-Cimònega” | Tabacco 1:25.000 “Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi” | Itinerari nel Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi n. 3 “Chiesette pedemontane”, Cierre Edizioni • Note logistiche Per ospitalità e altre info turistiche Ufficio IAT Feltre, Piazza Trento e Trieste 9, cap 32032, tel. 0439 2540, fax 0439 2839 feltre@infodolomiti. it.

mappa tappa4

da vedere

• La mulattiera che scende dal passo Croce d’Aune attraversa boschi splendidi, dove è possibile l’incontro con vari animali, tra cui l’aquila. Nel bosco, esemplari di castagni monumentali.

• Nell’armonioso paesaggio della pedemontana feltrina l’agricoltura e l’allevamento condizionano l’ambiente, sempre vario e punteggiato di villaggi e campanili.

• Il percorso segue il tracciato del sentiero tematico “Chiesette pedemontane”, itinerario proposto dal Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi che collega i luoghi di antica devozione religiosa lungo la fascia pedemontana della Val Belluna.

• Nei pressi di Lamen, un po' staccata dall'itinerario principale (si trova qui), è visitabile su prenotazione  la Villa Salce - Mantelli - Marcon.

webcam

Ospitalità

Laudato si’, “bussola” per questo tempo

Il mondo è qualcosa di più che un problema da risolvere, è un mistero gaudioso che contempliamo nella letizia e nella lode (LS 12).

Leave a Comment